INSONNIA? NON CONTARE LE PECORE!

In news by raf

L’insonnia, l’incapacità di dormire, va distinta in: difficoltà ad addormentarsi, soffrire di frequenti e prolungati risvegli e il risveglio tra le 3 e le 5 del mattino.
Per la Medicina Tradizionale Cinese, il giorno e la notte appartengono rispettivamente alle due energie Yin e Yang, energie che scorrono alternandosi nell’Universo, nella natura e nell’uomo. Si tratta quindi di scegliere e operare strategie di intervento per armonizzare Yin e Yang, favorendo la facoltà di corpo e mente di “rallentare” e prendere una pausa dall’entusiasmo e dal continuo movimento; piuttosto che dominare l’incapacità di far fronte alle preoccupazioni, facendoci percepire come se stessimo “sospesi per aria” o “mancasse il terreno sotto i piedi”.
O ancora: strategie per “animare la Tigre”, simbolo di forza e potere di controllo, proprio come l’Organo Polmone, che tra le 3 e le 5 del mattino diffonde il Qi.
Per questo motivo, la qualità del sonno deve essere buona e profonda, perché il Qi possa nutrire ovunque. Essere attivi in questa fase è errato.
“L’Acqua beneficia ogni cosa e la sua natura non è competere. Giace tranquilla nel posto più in basso, per questo è la più vicina alla Verità” Tao Te Ching.
Scopri il nostro corso: “Sonno e insonnia: perché la notte porta consiglio

Condividi questo articolo