LA DIETA DELLO SPORTIVO: come alimentarsi per ottenere il massimo!

In Area Biochimica, newsby Deborah

Secondo la definizione dell’OMS – Organizzazione Mondiale dello Salute, per attività fisica si intende ogni movimento corporeo prodotto dai muscoli scheletrici che comporti un dispendio energetico, incluse le attività effettuate lavorando, giocando, dedicandosi alle faccende domestiche, viaggiando e impegnandosi in attività ricreative.
Lo Sport andrebbe visto quindi come divertimento e stile di vita che apporta benefici significativi alla Salute.

I benefici dell’attività fisica

Livelli di attività fisica regolari e adeguati

  • aumentano il benessere muscolare e cardiorespiratorio
  • sono fondamentali per l’equilibrio energetico e il controllo del peso
  • migliorano la Salute ossea e funzionale
  • riducono il rischio di ipertensione, malattie cardiache coronariche, ictus, diabete, tumore della mammella e del colon
  • riducono il rischio di depressione
  • riducono il rischio di cadute e di fratture dell’anca o delle vertebre

L’alimentazione interviene in modo importante nell’ottenimento dei benefici elencati.

Un supporto fondamentale nel massimizzare gli obiettivi dell’attività sportiva, sia per attività aerobiche che per attività anaerobiche di tonificazione, è la corretta scelta degli alimenti e dei tempi in cui questi vengono consumati.

Cosa può fare l’alimentazione per lo sportivo?

L’alimentazione per lo sportivo può, innanzitutto, favorire il rendimento nell’allenamento, migliorare la prestazione, accelerare il recupero e prevenire/alleviare i traumi ed i danni.

La miscela di “carburante” che alimenta l’esercizio dipende dall’intensità, dalla durata, dallo stato di allenamento del soggetto e dallo stato di nutrizione dello sportivo.

Sempre più si utilizza il termine di “Nutrient Timing” che racchiude non solo la ricerca dei giusti nutrienti, ma anche il tempo e le modalità in cui questi sono somministrati.
Infatti, l’alimentazione dello sportivo non si discosta molto dal concetto di alimentazione corretta ed equilibrata, ma occorrono alcuni accorgimenti che preparino il corpo all’attività, dando nutrienti e calorie corrette senza appesantire la digestione nella fase pre-attività, fornendo carburante durante l’esercizio (soprattutto se prolungato) ed intervenendo rapidamente per il recupero nella finestra “anabolica” post-attività.

La scelta di carboidrati con indice e carico glicemico diverso in base al Timing; le  fonti proteiche per il recupero e l’uso di alimenti ricchi in vitamine ed omega3 per prevenire lo stato infiammatorio degli atleti sono alcuni degli accorgimenti suggeriti.

Capire come poter intervenire, adeguando pasti e spuntini ai propri orari (che a volte possono essere complicati) è necessario per avere le giuste energie prima, non essere appesantiti durante, ed ottenere il massimo recupero nella fase successiva all’attività sportiva svolta!

Scopri come costruire la dieta perfetta della sportivo, scopri il corso “Nutrizione e Sport”

#sportealimentazione #nutrizionesport #alimentazionesport #dietadellosportivo

0/5 (0 Reviews)

Condividi questo articolo